Lozione per capelli, le migliori sul mercato

Lozione per capelli. Uno dei prodotti vintage che meglio rappresenta il vero barbiere italiano. Quale scegliere in base alle vostre esigenze.

Se un tempo la lozione era una pratica utilizzata sopratutto la domenica dopo uno shampoo dal barbiere, in vista di un pranzo importante o della messa mattutina; ora queste fiale all’apparenza miracolose sono un vero toccasana per giovani e adulti in vista del cambio stagione, o semplicemente per ridare vigore al capello spento e sfibrato. Possono essere un passaggio “fai da te” o un bel momento di relax nel vostro Barbershop di fiducia, dove oltre alle proprietà curative un bel massaggio con movimenti circolatori aiuterà il vostro cuoio capelluto a riattivare la circolazione. Detto ciò possiamo affermare che sono anche un valido aiuto come cura e prevenzione anti-caduta. La formulazione della lozione varia a seconda dell’esigenza del capello e del cliente stesso, a tal proposito è utile sottolineare che ora le lozioni si dividono in maschili e femminili. Questo perché chiaramente la cute e la fibra del capello dell’uomo è totalmente diverso da quello della donna, che nonostante trattamenti invasivi come decolorazioni, tinte e decapaggi, certamente non va in contro con la stessa frequenza a problematiche come la calvizia o più precisamente detta “alopecia”. Pur colpendo entrambi i sessi è innegabile come la sfera maschile sia la più a rischio, e le cause sono principalmente legate a fattori ormonali e genetici. La calvizie può essere definita androgenetica in quanto i massimi responsabili sono gli ormoni androgeni, mentre la familiarità genetica ne condiziona sviluppo e tempi di progressione. Perché nelle donne questo problema è meno sentito? La motivazione fondamentale è perché gli ormoni femminili chiamati estrogeni riescono a contrastare – grazie alla loro potenza molecolare – gli androgeni, più tipicamente parte del sesso maschile e al momento i responsabili indiscussi della calvizia. Sino a pochi anni fa calvo era sinonimo di “vecchio”. Oggi se ne è rivalutato il fascino tanto che molti personaggi famosi ne fanno il fiore all’occhiello della propria immagine vincente, e ciò che fa sorridere è che in realtà poi tutto ciò diventa vera tendenza. Detto ciò è importante dire che la lozione sia in caso di capelli folti che in presenza di calvizie più o meno gravi è comunque un toccasana facilmente rimediabile sul mercato che in qualsiasi Barberia ben fornita. Il costo? Si aggira attorno ai 5 euro come trattamento in loco, mentre “home made” a seconda del formato che si intende acquistare siamo sui 18/20 euro.

Ma come si utilizza per un’azione efficace?

Sul capello bagnato dopo uno shampoo accurato. Ciò che risulta di fondamentale importanza, ai fini di risultati soddisfacenti, è il massaggio per l’applicazione. Quest’ultimo deve essere effettuato con i polpastrelli (mai con le unghie) e a lungo per far penetrare i principi attivi bene in profondità. Solitamente, l’applicazione inizia dal cuoio capelluto e si estende poi a tutte le lunghezze e alle punte. Indispensabile anche l’asciugatura col phon che non deve mai essere eseguita con l’aria al massimo della temperatura calda. Cercare una via di mezzo che non sia né troppo calda né troppo fredda permette al capello di non stressare la fibra e creare le tanto odiate doppie punte. Dai un’occhiata al nostro video su YouTube:

Come sceglierla in base ai miei capelli?

Per ogni tipo di capello esiste una lozione! Vi sembrerà strano ma anche per l’uomo la cosmetica e il settore dell’igiene personale hanno fatto passi da gigante. Se vent’anni fa la lozione era solo una e la più comune era l’Atkinsons in comode boccette da 12ml, ora la vastità di prodotti presenti sul mercato ci dà la possibilità di scegliere non solo in base ai principi attivi, ma anche alle profumazioni. Questo hair lotion ha origini antichissime come il suo stesso marchio. Atkinsons è una delle case profumiere più antiche d’Europa. Fu fondata nel 1799 dal giovane James Atkinsons che le trasmise il proprio nome. Prima ancora delle fragranze, il prodotto che la rese inizialmente famosa fu una crema a base di grasso d’orso e di rosa che aveva la reputazione di rinforzare la crescita dei capelli. Da quel momento l’orso è divenuto il simbolo del marchio nonché rappresentazione del brand e della sua personalità eccentrica. Le colonie speziate di Atkinsons furono molto apprezzate dalla Corte inglese, che lo proclamò suo fornitore ufficiale. Aveva clienti come Napoleone, l’ammiraglio Nelson, l’elegantissimo Lord Brummel e il principe Tomasi di Lampedusa. Al momento noi di Barbershop Crew utilizziamo l’hair lotion alla lavanda inglese, tanto apprezzato per questa fragranza simile all’acqua di colonia ma dalle proprietà indescrivibili per il capello. Dopo il massaggio e l’asciugatura sentirete subito il capello più folto, morbido e all’apparenza sano.

Lozione Atkinsons

Una lozione altrettanto valida è quella prodotta da Don Draper. Le lozioni create da questa azienda sono tutte in stile anni ’30, e la loro azione rivitalizzante non solo si vede ma si sente! Rinfrescare e stimolare il cuoio capelluto non è mai stato così inebriante se non con questo prodotto all’apparenza così semplice e in realtà ricco di proprietà. Il punto di forza? Beh, se non altro i principi attivi di eucalipto e mentolo, un toccasana per la circolazione. Una sensazione di freschezza che dura più di qualche ora e vi dà la tipica di sensazione di pulizia profonda, perchè in realtà la lozione principalmente serve anche a questo. Confezionato in una bottiglia di vetro dai tratti nostalgici, la sua etichetta evidente e a grandi caratteri già vi fa percepire la personalità a cui il brand si indirizza. A volte caduta nel dimenticatoio questa lozione un tempo era l’oro dei barbieri, perchè un taglio senza una lozione era considerato un lavoro del tutto incompleto. E la curiosità più travolgente è che l’hair lotion Don Draper oltre che a dare sollievo nelle afose estati di agosto era anche una manna dal cielo per le punture di zanzara. Altro punto a loro favore è l’azione sebo-equilibrante grazie al quale si previene l’eccessivo formarsi di grasso e forfora; un problema da non sottovalutare che se non curato può provocare seri problemi alla cute. Il carattere di questa lozione? Sicuramente virile, prettamente maschile e per certi versi rintanata nel pieno gusto vintage. Assolutamente da provare.

lozione

Ed Pinaud la garanzia. Il marchio Pinaud ha debuttato nel 1810 presso la Casa di Ed Pinaud a Parigi. Nel 1900 il brand ha ottenuto popolarità internazionale e circa trent’anni fa ha cambiato proprietà diventando americano. Pinaud presenta una vasta gamma di prodotti per la cura di barba, baffi e capelli, ma noi di Barbershop Crew abbiamo preso a cuore le loro lozioni! Due in particolare. L’Eau de Quinine e l’Eau de Portugal. Un marchio storico questo come storica la sua fragranza. Entrambe le lozioni sono rinfrescanti e purificanti, ma la lucentezza che donano al capello è quasi inequiparabile con altri prodotti. La fragranza è delicata ma dal tocco agrumato, ideale per chi ricerca un profumo non troppo forte ma comunque riconoscibile. Alternare le due lozioni potrebbe essere l’idea migliore per curare con una certa continuità la cute senza mai stancarsi della fragranza. Indispensabile il massaggio circolatorio per far assorbire in profondità il tonico e permettere al capello di trarne tutti i principi attivi. Vi lasciamo con questa citazione di Pinaud che rappresenta al meglio l’amore per la cosmetica maschile e la creatività senza fine.

“Il profumo è il paradiso dei fiori scomparsi. Trovano lì la loro eternità. All’apertura di una bottiglia inizia per me un piacevole viaggio verso i miei ricordi. (…) se chiudo gli occhi il sorriso di un amico o il dolce viso di una giovane donna incontrata durante il percorso potrebbe sorgere dalla mia memoria. Sì, i profumi sono davvero i più delicati spettatori della nostra vita passata “. (Pinaud, memorie del 1860)

 

About The Author

Anita Atzori