I barbieri ai tempi del covid: “La sicurezza al Barber Shop è di casa”

Sicurezza barber shop e norme igienico sanitarie da applicare per un locale in piena sicurezza. Scopri quali sono quelle adottate da Barber Shop Crew

Certo, mai ci saremmo aspettati di fare una barba con la visiera, che tutto sembriamo tranne barbieri. Qualcuno ci scambia per chirurghi, altri per i membri dei Ghostbusters che sicuramente saranno anche simpatici ma di certo un po’ di timore lo incutono.

Noi che da sempre facciamo uno dei mestieri più antichi, e lasciatecelo dire, più nobili del settore artigianale; dove la pazienza è una dote sovraumana e la soddisfazione una conquista che arriva nella maggior parte dei casi con estrema lentezza. Eh si, perché chi arriva velocemente al successo non sempre rimane sul palcoscenico anche dopo 20 anni. Eppure in tutto questo marasma di norme igienico sanitarie indecifrabili, confuse e modificate ogni mese come un semplice orologio da parete, la classe degli artigiani sta vivendo un momento storico davvero drammatico. Se molti hanno abbassato le serrande per difficoltà economiche, positività al virus e pile di bollette impossibili da pagare, ci sono anche quelli che tengono ancora duro nonostante le numerose restrizioni da applicare. Ma come è cambiato il mondo della barberia durante la pandemia?

Innanzitutto una delle procedure che tutte le attività hanno adottato dopo la riapertura delle 18 maggio è stata quella della sanificazione covid per tutte le strutture commerciali. In cosa consiste nello specifico? La sanificazione comprende tutte le pulizie di disinfezione e riduzione della carica batterica presenti in un dato ambiente.

Questo serve per creare un clima di sicurezza adatto a tutti i clienti che in futuro sosteranno nel locale. Come nei supermercati, nelle farmacie o nelle palestre, anche nelle barberie e saloni parrucchieri la sanificazione deve essere effettuata e certificata da dei documenti appositi. Tale procedura si effettua con varie misure e prodotti specifici, pertanto esistono molti prodotti consigliati per la sanificazione, alcuni anche riconosciuti dal Ministero come effettivamente in grado di eliminare i Virus incapsulati come il Coronavirus Covid-19. In particolare si sono rivelati efficaci l’Ipoclorito di Sodio e l’Etanolo per la pulizia meccanica delle superfici e il Perossido di Idrogeno per la diffusione nebulizzata negli ambienti. I tempi di sanificazione variano in base alla grandezza dei locali, ma solitamente non durano più di qualche ora. Dopo tale intervento è necessario lasciare agire la sostanza virucida per due ore, in modo da assicurare una profonda sanificazione su tutte le superfici; per tale motivo è consigliato accedere ai locali dopo 3 ore e non prima. Di norme la sanificazione non è mai stata resa obbligatoria nei servizi alla persona quali saloni di bellezza o barberie, ma è probabile che durante un controllo da parte della Guardia di Finanza possa essere chiesta tale documentazione per attestare la sicurezza igienica del negozio.

A tal proposito, aldilà di qualsiasi ottemperanza o confusione, noi di Barber Shop Crew ci sentiamo di consigliarla a priori. Ma quanto costa una sanificazione? In generale possiamo dire che gli ambienti interni sono generalmente quelli più interessati dalla Sanificazione contro il Covid – 19. In base ai metri quadri da trattare e la zona d’interesse il prezzo può variare. Per superfici di grande metratura vengono di norma preparati preventivi su misura.

Pur sapendo solo in parte quali siano le cause covid confermate, certo è che con piccoli accorgimenti è possibile rendere meno forte la sua trasmissione. Così per fare la spesa, come per andare al bar, anche nelle barberie i clienti devono seguire determinate regole; prime fra tutte l’uso della mascherina e il distanziamento sociale. Ora starete pensando “Ma quanto è scomodo portare la mascherina durante il taglio di capelli?”, ve lo diciamo noi scomodissimo ma necessario.

Nonostante la produzione farmaceutica abbia fatto dei passi da gigante nella creazione di mascherine leggere, traspiranti e morbide, risulta comunque fastidioso il suo utilizzo in alcune circostanze. Per il taglio di capelli è obbligatoria la mascherina sia da parte del cliente che del barbiere, mentre per il servizio barba il professionista deve anche indossare la visiera protettiva a causa della distanza ravvicinata. A questo aggiungeteci sempre la precisione, l’attenzione e la pulizia, che sarà scontato dirlo, ma i veri artigiani della Barberia hanno sempre avuto anche prima del Covid.

Ci sono delle specifiche norme igienico sanitarie parrucchieri e barbieri?

Nella carta a livello istituzionale e burocratico non vi sono delle specifiche regole ma un insieme di accorgimenti e procedure consigliabili giornalmente. Vediamo nello specifico le norme igienico sanitarie da applicare qualora siate titolari di un salone per parrucchieri e/o barbieri.

  • Le attività e i trattamenti devono svolgersi esclusivamente su prenotazione, durante la quale bisogna già indicare il tipo di servizio richiesto in modo da ottimizzare i tempi di attesa. Ricordatevi sempre che nella gestione del tempo è necessario includere anche quello necessario per disinfettare le postazioni e gli strumenti tra un cliente e l’altro. Di media bastano 3 minuti a intervento.
  • Tutte le apparecchiature devono essere disinfettate con detergenti idroalcolici o a base di cloro, per quanto riguarda forbici, rasoi, lame e pettini consigliamo un disinfettate alcolico da diluire in acqua. Sul mercato essendocene una grossa varietà troverete sicuramente quello che fa al caso vostro.
  • Per qualsiasi servizio è importante utilizzare delle mantelline monouso, che permettano una protezione al cliente e anche una sicurezza fisica tra professionista e costumer. Queste, solitamente in plastica, le potete trovare in qualsiasi rifornitore parrucchieri. Sopra ovviamente non scordatevi mai la mantellina in tessuto, che oltre ad essere esteticamente più gradevole di quella in plastica è anche più grande a livello di dimensioni, e dunque copre per bene tutte le aree interessate a partire dal collo per finire col busto.
  • Il rischio parrucchieri e barbieri aumenta anche quando le lame dei rasoi non vengono cambiate e disinfettate con la giusta accortezza. Aldilà del covid bisogna precisare che tutte le lame sono monouso, pertanto dopo ogni cliente vengono buttate nell’apposito contenitore ed utilizzate delle nuove. Mentre il rasoio va disinfettato assieme al pettine e alle varie clipper utilizzate durante il servizio di sagomatura barba o rasatura capelli.
  • Altra norma parrucchieri importante è quella della igienizzazione delle poltrone. Vi sono tantissimi spray consigliati per questo tipo di procedura, di base la maggior parte contengono una buona percentuale d’alcol, ma non rovinano assolutamente la superficie delle stesse. Se le vostre poltrone – tipiche sopratutto della barberia – sono in pelle, potete ogni due settimane (magari a chiusura) passare un prodotto specifico per la pelle, che vi aiuterà a mantenere lucido e perfetto il colore e la consistenza della vostra postazione.
  • Per lavandini, arredamenti e servizi wc la sicurezza acconciatori più consigliata da tutti gli esperti è sempre quella del prodotto igienizzante spray. Sul mercato vi sono parecchie marche, alcune con presidio medico-chirurgico e altre meno certificate, ma comunque performanti. Scegliete sempre il prodotto più adatto alle vostre esigenze, che vi garantisca sicurezza e pulizia profonda.

Queste in sostanza sono le norme igienico sanitarie più importanti e che di regola tutti i punti vendita Barber Shop Crew seguono e attuano giornalmente.

Ci sentiamo di consigliarle e di farle presenti a tutti i clienti e lettori che hanno delle perplessità al riguardo. È indispensabile ribadire che molte delle procedure riportate, in realtà sono in uso presso tutte le attività commerciali – specie parrucchieri e barbieri – da sempre e non solo dal 2020! Il barbiere è un mestiere che ha bisogno di pulizia fin da quando si varca la porta del negozio, ecco perchè forse la maggior parte delle persone hanno notato più timore sul fronte economico-sociale e non sulle misure di prevenzione commerciale. Vogliamo essere di supporto con tutto il nostro staff a chiunque voglia delucidazioni o esperienze in totale sicurezza, ma godendo dell’ironia e del benessere che da sempre ha contraddistinto le nostre sedi.

In bocca al lupo, e siate responsabili.

About The Author

Anita Atzori