Baffi, 8 curiosità che vi lasceranno senza fiato!

Baffi, cosa c’è da sapere sui peli più sexy dell’uomo? 8 curiosità che vi lasceranno senza parole.

Dai tempi che furono i baffi sono sempre stati un vezzo attribuito agli uomini adulti e anziani, anche se in realtà già da molti anni questa scelta estetica è ritornata in auge grazie a molti attori internazionali che hanno deciso di rendere originale il loro aspetto con ciò che più di tutti regala virilità al sesso maschile, ovvero barba e baffi. Pensiamo a Johnny Depp o Orlando Bloom, due uomini di successo che tramite campagne pubblicitarie e red carpet hanno portato i baffi sulle riviste patinate di tutto il mondo. E la cosa straordinaria è che oltre ad essere una tendenza sempre più utilizzata è diventata pure una moda tra i giovani. Inizialmente attribuiti alla cultura hipster sono ora un segno di riconoscimento per tutti gli amanti del beard style. Sono un po’ come i figli, hanno bisogno di tempo, di pazienza e dedizione. Un baffo non cresce in un giorno e difficilmente potrà assumere da subito la forma desiderata, dovete dargli tempo! Ora vi starete chiedendo “Ma cosa devo fare per farmi crescere i baffi?”, beh innanzitutto dovete entrare nell’ottica che come la barba anche loro hanno bisogno dei giusti prodotti. Senza un trattamento costante difficilmente otterrete buoni risultati, e su questo possiamo dire che l’Italia si sta dando da fare. La gamma di prodotti per baffi made in italy piano piano sta diventando sempre più vasta e anche noi di Barbershop Crew abbiamo deciso di affidarci ai migliori brand. Un barbiere non è solo un artigiano, a noi delle volte piace pensare che sia anche un medico. Sa dove intervenire per risolvere il problema, sa che prodotti utilizzare per arrivare alla meta. E oggi il nostro obbiettivo è quello di farvi avere dei baffi lunghi e curati, in due parole? BAFFI IMPORTANTI. Ma non possiamo darvi i giusti consigli senza prima raccontarvi “8 curiosità Wow” sui baffi!

baffi

 

1. Quanto crescono i baffi?

I baffi crescono 0,4 millimetri al giorno. Se oggi vi rasate, tra un mese avrete dei bei baffi lunghi poco più di un centimetro. La velocità è di poco inferiore a quella dei capelli, ecco perché vi abbiamo detto di portare pazienza.

2. Esiste un alimentazione che ne favorisce la crescita?

Come per i capelli, o per la protezione del sistema immunitario, seguire una dieta equilibrata consente di ottenere abbastanza biotina (meglio conosciuta come vitamina H), la quale evita alterazioni cutanee e fa risultare i nostri baffi più in salute. La biotina si trova in molti alimenti come le uova, frutta col guscio, banane e funghi. Assumerne in generose quantità potrebbe aiutarvi.

3. Pettine e forbice o rasoio per tagliare i baffi?

Si potrebbe pensare che il rasoio sia più veloce e pratico da utilizzare, ma la verità è che risulta sconsigliato per qualsiasi tipo di baffo. Inoltre la lama molto tagliente e affilata potrebbe creare irritazioni serie in una zona particolarmente delicata come la bocca. A maggior ragione usare pettine e forbice come se stessimo lavorando con i capelli è la scelta più giusta ed efficace. Dai un’occhiata al video di seguito su Come tagliare i baffi direttamente dal nostro canale YouTube:

4. La mania di toccarsi i baffi molto spesso a cosa è dovuta?

Mediamente ogni uomo si tocca i baffi 760 volte al giorno, e anche se non ve ne accorgete il movimento involontario di passare la mano sui baffi  viene effettuato tantissime volte nell’arco delle 24 ore. Sarà un puro vezzo dell’uomo piacente o anche la risposta al fatto che la peluria sotto il naso pizzica e per tale motivo il gesto è quasi del tutto prevedibile, nonché provato scientificamente.

5. I baffi diventano grigi prima dei capelli?

Se non ci sono fattori esterni che intralciano lo sviluppo, la genetica umana porta a far diventare grigi o bianchi prima i peli del viso e poi quelli della testa. Di conseguenza per qualche mese o anno potreste ritrovarvi con baffi bianchi e capelli neri.

6. Perché il colore dei baffi può essere diverso da quello dei capelli?

I follicoli piliferi offrono diversi livelli di pigmentazione, per questo può capitare ad esempio di essere rossi di capelli ma avere i baffi neri. Inoltre le cause che fanno diventare i capelli bianchi, come ad esempio lo stress, la vecchiaia o un forte spavento, non sbiancano per forza anche i baffi.

7. I baffi rendono l’aspetto particolare?

Se non particolare per lo meno riconoscibile. Infatti un uomo visto prima con i baffi e poi senza può sembrare due persone diverse. Gli stili più indicati per i baffi sono quelli con i capelli lunghi o molto folti, ma il taglio e la lunghezza devono essere scelti essenzialmente tenendo conto della grandezza del naso e della forma del viso. Dunque fatevi consigliare da uno esperto!

8. Cose incredibili sui baffi!

Il baffo più lungo del mondo appartiene all’indiano Singh Chauhan e misura circa 4,29 metri. Un record che tuttora non è stato superato da nessuno. Passando invece alle alle curiosità più bizzarre nella cittadina Eureka (nello stato americano del Nevada) è illegale per un uomo con i baffi baciare una donna, forse perché c’è il rischio che si innamorino tutte?! Passando invece per l’India pare che la Polizia di Madhya Pradesh sia pagata per farsi crescere i baffi, che inevitabilmente sembrano conferire più autorità alle forze dell’ordine.

i baffi di Singh Chauhan

Prodotti per i baffi made in italy, cosa utilizzare?

Oggi vi parliamo di un prodotto che sicuramente in tanti già conoscete, ma che forse per la sua recente uscita sul mercato non tutti sanno come utilizzare. Stiamo parlando del Beard Balm Octopus, una cera balsamo firmata Solomon’s Beard la cui particolarità è quella di unire le proprietà dell’olio per la barba al finish modellabile della cera. Burro e olii essenziali sono le componenti principali di questo prodotto, la cui fragranza è un sapiente mix legnoso e fresco di zenzero, bergamotto, patchouli, pepe nero e cacao. Elasticizzante, curativo e modellante sono le 3 parole chiave per descrivere al meglio il Beard Balm Octopus. Può dunque essere utile per i nostri baffi? Assolutamente si, se volete curarli con ingredienti naturali regalandogli una forma non troppo sostenuta ma nemmeno debole. Applicate una moderata quantità sul palmo della mani e scaldatela, dopo di che disponetela su tutta la lunghezza e divertitevi a creare la vostra forma preferita.

About The Author

Anita Atzori